Fisioterapia

ELETTROTERAPIA: impiego di diverse forme di corrente con i seguenti effetti terapeutici: analgesico, antiedemigeno, decontratturante, stimolazione del muscolo e veicolazione di farmaci.

  • Ionoforesi
  • Correnti diadinamiche
  • Correnti interferenziali
  • Idrogalvanoterapia
  • Tens

ELETTROSTIMOLAZIONE MUSCOLARE :  è una tecnica che prevede l’utilizzo di un particolare apparecchio, denominato elettrostimolatore, il quale produce stimoli che determinano contrazioni fisiologiche. Viene eseguita attraverso elettrodi che si applicano su uno o massimo due muscoli. 

LASERTERAPIA: è una metodica per il trattamento del dolore, dell’infiammazione, dell’edema e per la biostimolazione delle lesioni superficiali, che si avvale delle potenzialità terapeutiche dell’impulso MLS. 

TERMOTERAPIA: vengono utilizzate apparecchiature che producono una trasmissione di calore attraverso irraggiamento dei distretti trattati con effetto sia analgesico che miorilassante.

  • Infrarossi
  • Radar

TECARTERAPIA: è un innovativo metodo terapeutico che stimola i naturali processi riparativi ed antinfiammatori attraverso l’attivazione del microcircolo e produzione di calore dall’interno del corpo con risultati rapidi e sicuri.

MAGNETOTERAPIA, ANCHE A DOMICILIO: è un’ apparecchiatura che genera un campo magnetico di frequenza variabile che, attraverso un aumento della vascolarizzazione, favorisce la rigenerazione tessutale.

ULTRASUONOTERAPIA:  A CONTATTO E AD IMMERSIONE: vengono utilizzati ultrasuoni che producono un micromassaggio ed un’azione di tipo termico derivata dalla trasformazione in calore dell’energia vibrante con effetti analgesici, antiedemigeni, di stimolazione della guarigione dei tessuti, decontratturante, per eliminare e ridurre tenui calcificazioni. 

PARAFFINOTERAPIA: prevede l’immersione della zona da trattare in paraffina riscaldata. La paraffina solidificando cede calore ai tessuti ed effettua una costrizione ottenendo così una riduzione dell’edema e del dolore. È indicata particolarmente in caso di artrosi alle mani e ai piedi.

MASSOTERAPIA ( o MASSAGGIO FISIOTERAPICO): tecnica manuale eseguita sui tessuti molli  con la funzione di aumentare la circolazione sanguigna, trattare le cicatrici post operatorie e sciogliere la muscolatura contratta con conseguente effetto analgesico.

PRESSOTERAPIA: La pressoterapia è un trattamento medico che, attraverso l’utilizzo di un sistema di cuscini gonfiati ad aria, va ad eseguire una pressione a livello degli arti inferiori andando a migliorare la circolazione venosa e linfatica.
Spesso eseguita in associazione al massaggio linfodrenante, è particolarmente indicata nei casi di stasi linfatica, vene varicose, ritenzione idrica, linfedemi primari e secondari, edemi venosi e post traumatici, profilassi della trombosi.

LINFODRENAGGIO: il linfodrenaggio o “drenaggio linfatico manuale” (DLM) è un particolare tipo di massaggio praticato nelle zone del corpo con ridotta circolazione linfatica ed una stagnazione di liquido. Il linfodrenaggio trova principale applicazione nel trattamento del linfedema ma è associato anche ad altre terapie riabilitative per prevenire e/o curare gli edemi conseguenti a traumi (es. traumi distorsivi) o ad interventi chirurgici (ad es. nella rimozione chirurgica di linfonodi praticata nella mastectomia per tumori al seno).

CHINESITERAPIA: è un insieme di manovre effettuate dal terapista e/o esercizi attivi eseguiti dal paziente che servono al mantenimento o al recupero della normale funzione muscolare e articolare.

RIEDUCAZIONE FUNZIONALE semplice/complessa: consiste  in un trattamento riabilitativo volto a ripristinare la funzionalità motoria di una parte del corpo quando questa viene limitata da un trauma, una frattura o  da patologie degenerative come periartite, artrosi, lombalgia, sciatalgia, ernia etc.. La rieducazione funzionale puo’ interessare sia le articolazioni come spalla, anca, ginocchio, caviglia etc.. che la colonna vertebrale.

POMPAGE: è una terapia manuale che consiste in trazioni lente, graduali e progressive delle strutture fasciali, muscolari e articolari. La ripetizione di trazioni e rilasciamenti dolci serve, a livello muscolare, per curare le retrazioni dei tessuti molli e le contratture dolorose  mentre a livello articolare per migliorare la circolazione della cartilagine.

MOBILIZZAZIONE ATTIVA E PASSIVA: la mobilizzazione articolare è un particolare tipo di terapia esercitata manualmente dal fisioterapista, che consiste nel mobilizzare una o più articolazioni e consente al paziente di ampliare gli angoli di movimento dell’articolazione coinvolta dalla patologia. La tecnica ha come obiettivo quello di conservare il libero movimento articolare fisiologico nei diversi piani dello spazio, prevenendo la formazione di aderenze e di  retrazioni, per riportare verso la normalità la mobilità articolare patologicamente limitata.

RIABILITAZIONE NEUROLOGICA: specialità medica che si occupa della riduzione della disabilità motoria  e del recupero funzionale  in soggetti colpiti da patologie del sistema nervoso centrale e periferico.

  • Riabilitazione Neuromotoria
  • Riabilitazione Neurocognitiva

RIABILITAZIONE UROGINECOLOGICA: è una riabilitazione delle funzioni del pavimento pelvico, ovvero i muscoli deputati alla continenza. È utile per la donna dopo il parto o dopo interventi chirurgici addomino-pelvici. 

RIABILITAZIONE RESPIRATORIA (bambini e adulti): la riabilitazione respiratoria (o pneumologica) è una disciplina atta al trattamento non farmacologico dei pazienti  con malattie respiratorie ad andamento cronico. Si effettua attraverso esercizi di fisioterapia toracica, di allenamento dei muscoli respiratori in particolare e di allenamento fisico della muscolatura generale.

TAPING NEUROMUSCOLARE: il taping (o il kinesiotaping) è un metodo innovativo di bendaggio muscolare ottenuto mediante l’applicazione di nastro per taping, chiamato anche cerotto tape. E’ una tecnica basata sul processo di guarigione naturale del proprio corpo, attraverso l’attivazione dei sistemi circolatori e neurologici. Questo cerotto ha caratteristiche particolari in quanto è molto elastico, resistente all’acqua, con peso e spessore paragonabili alla cute umana, di cotone anallergico, non invasivo e che non rilascia alcuna sostanza farmacologica a differenza dei comuni cerotti. Inoltre, non ha alcuna controindicazione. Il kinesiotaping è particolarmente usato dagli sportivi, in quanto contribuisce alla ripresa dell’attività motoria di un muscolo e del drenaggio linfatico, riduce e protegge dalle infiammazioni.

GINNASTICA ANTALGICA (individuale e/o di gruppo) : disciplina che, mediante l’esecuzione di movimenti lenti e ponderati e l’insegnamento di apposite tecniche di respirazione, riesce a ridurre e prevenire la futura comparsa di dolori muscolari e articolari.

GINNASTICA CORRETTIVA (individuale e/o di gruppo) : fondamentale per ridurre la curva scoliotica, l’ipercifosi, l’iperlordosi e mantenere la correzione posturale, evitandone un peggioramento in ragazzi in età evolutiva. Si basa su esercizi svolti in diverse posizioni: in quadrupedica, sdraiati, seduti o in posizione eretta.

PILATES FISIOTERAPICO (individuale e a piccoli gruppi): ginnastica riabilitativa che ottimizza postura, respirazione, equilibrio muscolo-scheletrico sulla base di un metodo che impiega esercizi a terra per aumentare forza ed elasticità, resistenza e concentrazione.

Le lezioni vengono effettuate in piccoli  gruppi (max di 5/6 persone) per  consentire al fisioterapista di seguire in maniera personalizzata le esigenze individuali dei partecipanti.

RIEDUCAZIONE POSTURALE GLOBALE (RPG)  (individuale): il trattamento R.P.G. è un approccio globale ai disturbi dell’apparato locomotore (cervicalgia, lombalgia, periartriti, cefalee ecc.) che mira a riequilibrare e ridare elasticità ai muscoli lesi o contratti che provocano dolore e rigidità.

OSTEOPATIA: è una scienza terapeutica naturale che va ad evidenziare e curare attraverso la manualità le disfunzioni dei tessuti che comportano un’alterazione dell’equilibrio generale dell’individuo. OSTEOPATA: Yvars Laurent.

CHINESITERAPIE: è un insieme di manovre effettuate dal terapista e/o esercizi attivi eseguiti dal paziente che servono al mantenimento o al recupero della normale funzione muscolare e articolare.

  • Pompages
  • Trazioni manuale della colonna cervicale
  • Mobilizzazione attive e passive

HILTERAPIA: La Hilterapia (high intensity laser therapy) è un laser di nuova generazione caratterizzato da un’emissione ad alta potenza capace di raggiungere i tessuti in profondità.

Infatti molte patologie traumatiche o degenerative, come l’artosi, le tendiniti, le contratture muscolari e le lesioni croniche, coinvolgono strutture collocate in profondità che difficilmente si raggiungono con l’emissione laserterapica tradizionale.

La hilterapia con la sua azione terapeutica produce un elevato gradiente termico profondo con effetti di tipo fotomeccanico capace di innescare una serie di segnali biologici che promuovono i processi di riparazione e rigenerazione dei tessuti e attivano il drenaggio linfatico e il microcircolo.

ONDE D’URTO RADIALI: una terapia fisica che da ottimi risultati in campo ortopedico e sportivo nella cura delle lesioni da sovraccarico, infiammazioni croniche e calcificazioni diagnosticate. Sono un’onda acustica e meccanica di larga ampiezza e bassa frequenza la cui caratteristica principale è un forte aumento della pressione il quale comporta svariati effetti nel tessuto trattato.